La Carbossiterapia viene impiegata da anni nella medicina termale (famose le Terme di Royat in Francia) e le sue indicazioni spaziano dalla cura delle Ulcere Venose alle arteriopatie periferiche (incluso il fenomeno di Raynaud) ed in medicina estetica è spesso utilizzata per il ringiovanimento del volto, del décolleté, genitali femminili, braccia, addome, gambe, cuoio capelluto, insomma può dare risultati notevoli ovunque.

Clicca qui per saperne di più sulla carbossiterapia nel ringiovanimento Vulvo-Vaginale.

Si inietta all’interno dei tessuti dell’anidride carbonica che si lega l’emoglobina presente nei globuli rossi provocando un rilascio immediato di ossigeno dall’interno (effetto BOHR).

I possibili effetti benefici descritti sono:

  • aumento della “vasomotion“: un effetto benefico sul microcircolo artero-venoso e linfatico (quasi sempre i pazienti avvertono una sensazione di leggerezza alle gambe ed un aumento della forza muscolare).
  • miglioramento della “texture” cutanea: questo effetto viene sfruttato per il ringiovanimento del volto e di tutto il corpo.
  • attività “adipocitoclasica“: il gas provoca una “frattura” delle cellule di grasso migliorando la silhouette.
  • miglioramento del microcircolo: è il motivo per cui la Carbossiterapia è uno dei trattamenti più richiesti per la cura della Panniculopatia Edemato Fibro Sclerotica (conosciuta più semplicemente come “cellulite“).
  • Trattamento utilissimo nella sindrome di Raynaud
  • è un trattamento molto efficace nella cura di inestetismi quali occhiaie (dovute ad un difetto di scarico del sistema veno-linfatico della zona perioculare).
  • può essere abbinato a molti altri trattamenti di medicina estetica come l’intralipoterapia, potenziandone gli effetti.
  • è utile nel recupero muscolare dopo attività sportive e migliora le performances prima di attività agonistiche (viene utilizzate da quasi tutti gli atleti olimpionici).
  • il suo utilizzo è supportato da numerosissime pubblicazioni scientifiche.
  • è uno dei trattamenti più economici.

Gli effetti collaterali della carbossiterapia sono davvero pochi e transitori: solo un po’ di bruciore in alcune zone particolarmente sensibili come le mani.

In genere si eseguono cicli di 6-12 sedute, ma già dalla prima seduta gli effetti sono percepiti dai pazienti.

In mani esperte, da personale medico qualificato, con macchinario dedicato e certificato (nel Centro Medico Gargano utilizziamo la macchina CDT Evolution della Carbossiterapia Italiana, approvata dal Ministero della Sanità) è una terapia assolutamente sicura e consigliata come complemento post-scleroterapia.

 

Video Sulla Carbossiterapia

 

carbossiterapia

Con questa apparecchiatura possiamo offrire i trattamenti con Carbossiterapia in modo sicuro e preciso